Come sono cambiate le abitudini di acquisto al tempo di Internet? Scopri lo Zero Moment Of Truth

Cos’è lo Zero Moment Of Truth?

Siamo costantemente connessi. I telefonini sono diventati un’estensione delle nostre mani e dei nostri occhi.

L’evoluzione tecnologica e la facilità di connettersi, in qualsiasi momento, hanno modificato il nostro modo di acquistare.

Come?

Prima il percorso di acquisto era il seguente:

Marketing 1.0 – Com’era il percorso di acquisto prima dell’avvento di Internet?

Si articolava in tre fasi:

Lo stimolo: un bisogno o l’effetto di una campagna pubblicitaria facevano nascere in noi il desiderio di acquisto.

Il primo momento di verità: entravamo in un punto vendita fisico o online e si sceglieva il prodotto.

Il secondo momento di verità: dopo l’acquisto, provato il prodotto, decidevamo se essere soddisfatti o meno.

Ora invece, grazie a Internet, c’è un momento in più, nel percorso di acquisto:

lo Zero Moment Of Truth, detto anche ZMOT.

Questa è una definizione che ha inventato Google nel 2011, analizzando i nostri comportamenti in Rete.

Questo nuovo momento ZERO è quello che ci porta a ricercare sul web informazioni del prodotto a cui siamo interessati, prima ancora di andare nel punto vendita.

Ci informiamo

  • leggendo le recensioni e i commenti di chi lo ha già acquistato,
  • chiedendo agli amici,
  • consultando forum e siti web specializzati,
  • guardando video,
  • utilizzando i motori di ricerca
  • e così via.

Questo momento di ricerca è molto importante perché condiziona quello che accadrà dopo.

Inoltre, questo momento ZERO della verità non è unico, ma sempre Google ci dice che ci sono 4 momenti ZERO prevalenti.

Momenti del

  • “Voglio sapere”
  • “Voglio andare”
  • “Voglio fare”
  • “Voglio comprare”

Cerchiamo di immaginarli:

  • Una signora dal parrucchiere mentre si fa le meches che ammazza il tempo cercando sul cellulare un vino locale da abbinare ad un piatto di carne che ha deciso di cucinare per la cena che avrà con il marito e gli amici tra pochi giorni;
  • uno studente tedesco che proprio in questo momento sta cercando un B&B a Pisa per il suo viaggio del prossimo fine settimana;
  • un padre di famiglia che cerca un idraulico per un’urgenza;
  • un uomo che vuol portare a cena la sua famiglia e cerca un ristorante adatto a famiglie con bambini piccoli;
  • Etc…

L’aspetto importante che sta dietro a questo nuovo modo di porsi di fronte all’atto dell’acquistare è quello di non farsi cogliere impreparati.

Cosa significa? Farsi trovare pronti in quel momento per dare informazioni, indicazioni stradali, fornire il proprio numero di telefono, far trovare tutte le informazioni su di noi e su quello che facciamo, in modo da poter essere presi in considerazione per la scelta finale. L’acquisto.

Ehi, sei arrivato fino alla fine! Vuol dire che ti interessava.

Magari ti interesseranno anche i prossimi. Resta in contatto con noi: metti LIKE alla nostre pagina Facebook!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *